Contatti
Via Alessandro Manzoni, 11 Gessate (MI)
info@educare03.it
+39 334 8282861
Tags
Visualizza i contenuti che trattano di questi argomenti cliccando sul tag di tuo interesse.

progetti

Marmellata con i bambini: fantasia e dolcezze

Avete mai pensato di preparare una marmellata (commestibile!) con i vostri piccoli? Con l’arrivo dell’autunno e dei primi freddi i bambini con le loro famiglie rimangono più di frequente in casa: le passeggiate, le corse o il tempo al parchetto vengono accantonati per i primi raffreddori e le prime febbri

29.11.2017

Marmellata con i bambini: fantasia e dolcezze - Immagine: 1

Avete mai pensato di preparare una marmellata (commestibile!) con i vostri piccoli? Con l’arrivo dell’autunno e dei primi freddi i bambini con le loro famiglie rimangono più di frequente in casa: le passeggiate, le corse o il tempo al parchetto vengono accantonati per i primi raffreddori e le prime febbri. Organizzare momenti per lo stare insieme diventa più una ricerca che un qualcosa che viene in automatico. Necessario inventare e re-inventare giochi che stimolino la creatività dei bambini e che aiutino a sostenere un legame tra il bambino stesso e i genitori. Stare insieme infatti significa condividere un luogo, uno spazio, la casa, ma “lo stare insieme ai bambini” è più impegnativo che essere semplicemente vicini.


Lo stare insieme implica che i due protagonisti della relazione, bambino e genitore, parlino la stessa lingua, si comprendano e si ascoltino in un gioco non per forza deciso da uno dei due partecipanti e che entrambi hanno interesse nel continuare. Un tempo di qualità che non deve essere per forza un intero pomeriggio, ma anche piccoli momenti nei quali l’attenzione dell’adulto è davvero concentrata sul bambino e intenzionata al gioco con lui.


Esempi di questi momenti possono essere tanti, a seconda dell’età del bambino: dalla musica insieme, al colorare, al gioco preferito del bambino. Sicuramente una certa dose di creatività vi permetterà di carpire fin da subito l’attenzione del bambino e, per esempio, immaginarvi un gioco di fantasia o una danza da pirati, vi permetterà di passare del tempo ricco di emozioni positive, aiutando anche il bambino a sviluppare fantasia e creatività. Ai più grandicelli (dal secondo anno) piacciono molto i giochi di ruolo ai bambini, se fatti insieme: c’è la possibilità di sentirsi legati ad una trama magica pensata apposta, di cui solo voi sapete il motivo e il come andrà. Questo regala unicità ad un momento solo vostro.


Se, per esempio, ipotizzassimo di fare una bella vendemmia di uva in salotto, di allungarsi per prendere i grappoli, far finta di metterli in un cesto da portare in cucina, aiutarsi con i cuscini per arrivare su grappoli molto alti per… fare la marmellata! Come potrebbero reagire i bambini? Vi seguirebbero in un pomeriggio di fantasia.


Se poi, per puro incanto, nella cucina trovassimo davvero l’uva e decidessimo di farne marmellata da mangiare…  ne sarebbe entusiasta! E per fare la marmellata non serve solo la fantasia, ma anche mani e forza!


Provate a schiacciare i chicchi d’uva insieme ai bambini: il gioco diventa sempre più divertente! Se poi aggiungiamo la giusta dose di zucchero e mischiamo tutto insieme… i bambini cosa direbbero? Poi, certo, bisogna farla bollire, aggiungere la pectina ma, fidatevi, i bambini saranno li al vostro fianco ad osservare collaborativi la preparazione!


E poi? …Buona marmellata a tutti!


Sara Manzoni

Tag:
Contatti
Via Alessandro Manzoni, 11 Gessate (MI)
info@educare03.it
+39 334 8282861
Tags
Visualizza i contenuti che trattano di questi argomenti cliccando sul tag di tuo interesse.